Cosa ne penso della PNL

Programmazione Neuro Linguistica, un modo efficace per plasmare le attitudini e i comportamenti vincenti degli altri.

Ovviamente non vi farò il solito discorso “super cazzola” come fanno in tanti, del tipo, la PNL è… e partono dalle origini, nei secoli dei secoli, è stata inventata da… Amen.. fine della predica.

Oggi vi voglio fornire la mia esperienza in merito a questa metodologia, che poi di fatto, più che una metodica, non è altro che un continuo apprendimento.

Che dire, feci qualche corso tempo fa e sicuramente fu un esperienza positiva, onestamente la PNL la vedo più come un modo per conoscere e conoscersi, che come un infallibile metodo di vendita.

Anzi, vi dirò di più, se voi affrontate tale “disciplina” con l’unico obiettivo di aumentare il vostro fatturato del 30%, temo abbiate preso un grosso abbaglio.

La PNL è uno studio di sé e dei comportamenti altrui, in modo tale da plasmare e perché no copiare da chi è abituato a, passatemi il termine, vincere, nella vita. Vincere, inteso come riuscire in quello che sta facendo.

Troppi affrontano questa materia sperando di ottenere le quattro frasi magiche, per aumentare le vendite. Non ve lo nascondo, anch’io ho chiuso qualche contratto in più dopo il corso, ma solo perché ero riuscito a entrare ancora di più in sintonia con il mio cliente, a capire i suoi reali bisogni.

Come al solito, alla base di tutto ci deve essere la voglia di scoprire e di mettersi in gioco.

Buona domenica a tutti.

LAVORO E TECNOLOGIA alcune considerazioni

Noto con molto piacere, un continuo svilupparsi di forme nuove di lavoro, legate alla crescita tecnologica. App che ti prometto interazioni fantascientifiche con possibili clienti, piattaforme messe a disposizione del libero professionista per incrementare il suo “business”, siti web e molto altro ancora.

ma tutto ciò è realmente utile e produttivo come sembra?

Vi dico cosa ne penso io, seguitemi

Io sono del parere che, prima di parlare a vanvera, bisogna provare e sperimentare, perciò tempo fa, incuriosito da queste piattaforme, mi iscrissi, su consiglio di un ex collega ad una di queste. Il procedimento è molto semplice, una volta inserite le credenziali, le competenze specifiche, la frase ad effetto per attirare l’ignaro fruitore del servizio e una volta abbellita un po la pagina di presentazione con tanto di foto in 350 pose differenti, bhe, solo a quel punto si può partire.

Fin qui tutto ok. Poi la prima domanda sorge spontanea, perché il possibile cliente dovrebbe scegliere proprio me? Calcolando che ci sarà un altro mezzo milione di persone iscritte alla stessa piattaforma, con tanto di pagine più accattivanti della mia.

Sapete, io sono sempre stato abituato a lavorare sul passaparola, uno viene da me, si trova bene e parla della sua soddisfazione ad altre 3-5-10 persone.

Giustamente voi mi direte, ma il primo che è venuto da te, come ha fatto a conoscerti? Sarà stato un contatto che ti ha dato qualcuno.

Ottima osservazione, ed è stato proprio così, del resto in qualsiasi lavoro dove è prevista la vendita di qualcosa, prima, bisogna farsi la gavetta. Perciò si alza il telefono e si chiama. Funziona così.

La stessa cosa succede anche sul web, ti proponi, scrivi, fai, ricevi parecchi no e a volte qualcuno accetta. E il passaparola?

Il passaparola sono le recensioni.

Tutti voi lo sapete come funziona con le recensioni vero?

Anzitutto i primi che si contattano sono i parenti, i quali ti metteranno tutti un bel 5 stelle, con tanto di frasi di elogio sulla vostra precisione e puntualità, poi ci saranno le 4 stelle degli amici (qualche invidioso c’è sempre), poi forse e dico forse, ci saranno le uniche,vere recensioni, quelle di qualche povero cristo che realmente avrà usufruito del servizio.

Ecco spiegato perché non credo molto nel concetto di recensione, poi vi stupite quando l’idraulico che vi ha fatto un lavoro di mxxxx, aveva duemila recensioni tutte da 5 stelle.

Seconda questione, io sono un fan dei rapporti face to face, nella buona o nella cattiva sorte, intendiamoci. Ho appurato che, molta gente per quanto futuristica e tecnologica possa essere, in fondo sceglie ancora le cose a pelle, a sensazione.

Mi rendo conto che scegliere un servizio davanti ad un monitor, sia molto molto difficile, questo perché, perché il monitor annulla il nostro istinto, quell’istinto che ci fa dire, ok mi fido.

Concludo dicendo che il web può essere un nostro alleato nel fare affari, nel pubblicizzare il nostro prodotto, nel creare contatti, ma dal mio punto di vista, la priorità va sempre data alla componente umana.

Tanti saluti e grazie per il vostro tempo.

VENDITORI DI FUMO

Bello il cane, ruotate il telefono di 90° verso sinistra, troverete il venditore di fumo.

Noto con molto piacere un proliferare di venditori di fumo ultimamente, vuoi per la pandemia, vuoi per la massiccia presa di posizione di web e mondo virtuale, ma questi millantatori allo sbaraglio, pronti a vendere anche la propria madre, sbaglio o si sono moltiplicati?

Un pomeriggio, quando ancora lavoravo come trainer, mi fermò un mio vecchio cliente, che non vedevo oramai da parecchi, mesi dicendomi che mi doveva parlare di una cosa molto interessante…

ALT!

Uno che mi ferma, dicendomi che ha qualcosa per me, oltretutto di interessante,

La cosa già mi aveva fatto preoccupare e non poco, in un modo dove arraffare oramai è la consuetudine, questo aveva qualcosa di BELLO per me.

Che dire, le domande riempivano la mia testa, gli saranno rimaste delle lezioni in sospeso e non me ne sono accorto? Avrà preso una storta e tenterà di dare la colpa alle lezioni fatte mesi prima, per rivalersi sulla mia assicurazione?

Mah.

Fatto sta che il giorno seguente ci trovammo al club per prendere un caffè.

Iniziò esattamente come fanno tutti i venditori di fumo, dicendomi la frase magica, :”lo dico solo a te, perché siamo amici”

Olé

“Ho degli integratori alimentari UNICI, che fa una ditta TEDESCA, UNICA nel suo genere, li ho provati, sono una bomba, abbiamo il glutammato estratto con foglie di ribes del Guatemala e il pre-workout che usano i Marines in Iraq…. “

Ecc.. E vi risparmio tutto il resto.

Ad ogni modo, da una parte tutto ciò mi diede sollievo perché questo fatidico incontro, viste le premesse, si era rivelato innocuo, dall’altra avevo le palle un po girate perché stavo perdendo tempo prezioso con questo tale che mi elencava tutta una serie di proprietà degli alimenti mai sentite prima,

Che poi la domanda mi venne quasi spontanea,

mi parli di alimentazione, ma che competenze hai? Fai l’agente immobiliare.

Gente che fino a ieri si uccideva di birre e patatine improvvisamente si riscopre paladina della buona e sana nutrizione, che per carità, mi sta anche bene, ben venga il cambiamento in positivo, ma se poi, come spesso accade, dietro tutto ciò c’è il solito discorso di soldi, di guadagno a tutti i costi, di network marketing, allora un CIAONE e pagami il caffè.

Che poi voglio dire e concludo, se voi li sentite, sono tutti uguali, con quattro integratori marci, fanno i soldi a palate, ma scusate signori, ma voi avete mai conosciuto un solo miliardario che un giorno, dal nulla è venuto da voi a svelarvi i segreti del suo successo?

Saluti a tutti.