Cosa ne penso della PNL

Programmazione Neuro Linguistica, un modo efficace per plasmare le attitudini e i comportamenti vincenti degli altri.

Ovviamente non vi farò il solito discorso “super cazzola” come fanno in tanti, del tipo, la PNL è… e partono dalle origini, nei secoli dei secoli, è stata inventata da… Amen.. fine della predica.

Oggi vi voglio fornire la mia esperienza in merito a questa metodologia, che poi di fatto, più che una metodica, non è altro che un continuo apprendimento.

Che dire, feci qualche corso tempo fa e sicuramente fu un esperienza positiva, onestamente la PNL la vedo più come un modo per conoscere e conoscersi, che come un infallibile metodo di vendita.

Anzi, vi dirò di più, se voi affrontate tale “disciplina” con l’unico obiettivo di aumentare il vostro fatturato del 30%, temo abbiate preso un grosso abbaglio.

La PNL è uno studio di sé e dei comportamenti altrui, in modo tale da plasmare e perché no copiare da chi è abituato a, passatemi il termine, vincere, nella vita. Vincere, inteso come riuscire in quello che sta facendo.

Troppi affrontano questa materia sperando di ottenere le quattro frasi magiche, per aumentare le vendite. Non ve lo nascondo, anch’io ho chiuso qualche contratto in più dopo il corso, ma solo perché ero riuscito a entrare ancora di più in sintonia con il mio cliente, a capire i suoi reali bisogni.

Come al solito, alla base di tutto ci deve essere la voglia di scoprire e di mettersi in gioco.

Buona domenica a tutti.

Stati confusionali

Mettetevi comodi, sul vostro divano, piedi appoggiati sul pouf, stasera vi faccio addormentare…

Riflettendo un attimo, nel poco tempo che mi resta, dopo 9 ore di lavoro, con quattro ore che mi spettano di sonno e altre dodici domani, di lavoro…ho estrapolato alcuni pensieri.

Pensieri che probabilmente sono frutto di uno stato confusionale che mi attanaglia. Perciò domani siate coscienti del fatto che sarò già tornato in me.

Tutti noi, più o meno abbiamo una vita attorniata di problemi, una vita che assomiglia di più ad una corsa contro il tempo, svegliati, lavora, mangia, fai pipì, lavora, pensa ai figli, al marito o alla moglie, alle bollette, alla suocera, al capo, all’amica, manda e-mail, vai a cena, sorridi, lavati i denti, dormi, fai sexxo, o all’amore, svegliati, lavora…

Però, alla fine nonostante il tempo passi e i problemi aumentino, mi viene sempre da dire una cosa..


Ma quanto è bella la vita!


La vita è-un-ammucchiata-di-eventi- imprevedibili, eventi che inutilmente ci sforziamo di controllare.

Spero di aver abbassato il vostro cortisolo.

Saluti signori, finisco il mio whisky.

FORTUNA-SFORTUNA, alcune considerazioni.

“La sfiga mi perseguita”

Quante volte avrete sentito questa frase. Oppure, “mai una cosa che gira per il verso giusto”. O ancora, ” Guarda quello, un bel lavoro, una bella famiglia, fortunato lui”

Ora, analizziamo la questione, FORTUNA e SFORTUNA esistono. È inutile che ce la raccontiamo.

Però mi piace vedere la cosa da un altro punto di vista.

E poi, per onor del vero, il binomio fortuna/sfortuna è un discorso puramente soggettivo. Per me può voler dire una cosa, per te un’altra.

Dicevo, analizziamo il tutto da un altro punto di vista, esiste una sorta di equilibrio, non so di che natura e non so deciso da chi, ma molto spesso chi è fortunato per una cosa è molto sfortunato per un’altra e non ditemi le solite cose del tipo “è ma il riccone che problemi ha?

Se volete vi porto nomi e cognomi di personaggi abbastanza influenti che, avrebbero preferito un altro tipo di vita.

Torniamo all’equilibrio che, credo si manifesti anche a livello temporale, vi è mai capitato di non prendere multe per anni e poi improvvisamente in un mese, di farne la collezione?

Ecco, questo è quello di cui sono convinto, un equilibrio che regoli ciò che ci viene dato da ciò che ci viene tolto.

Vi starete chiedendo se ho esagerato con il whisky..

No,

stasera sono sobrio.

: )