L’asilo degli adulti

Inizio a pensare di aver sbagliato qualcosa.

Da bambino immagini il mondo degli adulti come un qualcosa regolato da leggi e azioni basate sul buon senso, sulla logica, un luogo dove vige coerenza e rispetto.

In fin dei conti, questo è quello che ti hanno insegnato.

Seguite il mio ragionamento?

Se io ti dico non dire parolacce, ma poi sono il primo a dirle, allora qualcosa non torna.

Bene, adesso sono adulto e cosa mi trovo davanti?

Faccio l’elenco, perché quando le cose da dire sono tante, si fanno gli elenchi:

– maleducati;

-incivili;

-vecchi che al supermercato passano davanti a donne incinte;

-gente non di parola;

-autisti che sembrano guerrieri in trincea;

-vecchie isteriche che frignano perché l’ultimo posto al corso di yoga è stato occupato;

-imprenditori preoccupati più della carrozzeria dei loro SUV che della salute mentale dei loro dipendenti;

-donne che devono girare alla larga da possibili fonti di calore, causa scioglimento delle plastiche 😏;

Mi fermerei qui.

Una buona giornata e che dio ce la mandi buona!!

Morto di felicità

La vita è proprio strana, qualche ora prima di assistere alla nascita di mio figlio…

BOOM!! incidente in moto.

Tranquilli, non c’è nessuna intelligenza artificiale che scrive al mio posto. Ergo, sono vivo.

Ancora sdraiato sull’asfalto pensavo a quanto fossi sfigato, occhio e croce non avrei assistito al parto, allo stesso tempo dopo una rapida ispezione, esordii dicendo :”ma che fortuna, sono vivo”.

Ero quell’attimo confuso.

Anche se, poco più tardi, a mente lucida, in ambulanza, ragionai su una cosa,

vita e morte camminano a braccetto. L’una non è nulla, senza l’altra.

Si nasce, si cresce e si muore. E quando si muore è finita.

Perciò al diavolo tutte le seghe mentali.

Oggi sono vivo, domani si vedrà. Tiè.

Podcast for fit – esistono persone grasse che non hanno alcun tipo di problematica metabolica? (audio liberamente scaricabile, in fondo alla pagina)

La risposta è esse i.

Vi ho mandato un po’ in confusione vero? Interi articoli a parlarvi di alimentazione corretta, allenamento e bla bla bla e poi,

me ne esco con questa cosa.

Eppure se pensate ai lottatori di sumo,

ecco questi personaggi, direi tutt’altro che magari, non hanno un singolo valore del sangue sballato, manco il colesterolo.

Com’è possibile tutto ciò?

Beh, principalmente per tre motivi:

– punto primo, sotto lo spesso strato di adipe hanno volumi muscolari degni di un culturista;

– punto secondo, il grasso che accumulano è di tipo SOTTOCUTANEO e non VISCERALE o peggio ancora INTRAMUSCOLARE;

– punto terzo, cosa molto importante, non sono INFIAMMATI dal punto di vista metabolico.

Per approfondire clicca qui in basso.

Sovversivi sì… Ma solo sulla carta e magari anche igienica

Adoro quei soggetti che in età giovanile e non solo,

dopo anni passiti a fare i ribelli, a fare quelli che,

di stare con i genitori proprio non se ne parla,

ore e ore a disquisire con amici e parenti su quale fosse la meta, dove stabilire affari e dimora,

E poi….



A 50 anni, ancora in casa con loro a farsi lavare le mutandine 😱

3.16…scappo, altrimenti mia madre mi chiude fuori di casa. (˵ ͡° ͜ʖ ͡°˵)