Allenarsi.. e perché?

Non voglio tediarvi con discorsi fatti e strafatti (un po’ come me 🙂 ) sull’allenamento e sui benefici che apporta a livello organico e mentale.

Lo sapete tutti che fa bene al cuore, ai muscoli e alle ossa.

Sapete altresì che, una corretta alimentazione, abbatte drasticamente il rischio di ammalarsi, oltre a regalare un fisico piacevole alla vista, aiutando di fatto la specie umana a riprodursi. 🙂

Inoltre avrete sicuramente già letto che dopo un workout, vengono riversate nel torrente circolatorio le endorfine, sostanze in grado di farci stare bene, la così detta “dose” da allenamento.

Potrei andare avanti per ore…

Ma alla fine, diciamocelo, ma chi me lo fa fare?

Ma perché dopo otto ore di lavoro dovrei mettermi a sollevare quattro pesi?

O peggio ancora, uscire a correre, con freddo pioggia e vento?

Che poi allenarsi è faticoso, sudi, ti si alzano i battiti, la pressione. Il giorno dopo hai quei fastidiosissimi dolori muscolari. Ma per carità…

Dai…Oggi salto, ma domani giuro che mi alleno.

Vi capisco, avete tutta la mia comprensione, l’unico consiglio che mi sento di darvi è di provarci, con calma, prendetevi tutto il tempo del mondo a costo di fare un esercizio ogni due settimane. Datevi un minimo di cadenza, prendete l’abitudine un passo per volta, non trasformatelo in qualcosa da dover fare a tutti i costi, per quello ci sarà tempo.

Troppo spesso si parte in quinta, per finire, qualche settimana più tardi, in retromarcia.

Non andate in confusione, oggi faccio un po’ di affondi e domani riposo.

Dopo il riposo, inserisco qualche crunch per l’addome, i risultati non arriveranno subito, ci vorrà del tempo. Qualche giorno più tardi riprendo con i miei affondi e magari aggiungo un paio di serie di plank e riposo.

Ma pensa un po’, sono passati due o tre mesi e mi sento già meglio, l’autostima è salita, mi consideravo una mezza pippa e guardami ora, faccio affondi, crunch e plank costantemente, un paio di volte a settimana, ma non finisce qui, ho aggiunto una camminata veloce, anche se fa freddo, piove e c’è vento.

Ma dai….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...