AUTOSCONTRI

è così che intendo i rapporti umani, un po’ come essere sulle autoscontri, come si faceva da bambini. E con chi vi scontravate solitamente? Ve lo dico io, vecchie volpi, con quella o quello che volevate conoscere. Dai non fate i timidi, funzionava così. L’effetto sortito non era sempre quello ricercato, ma questa è un’altra storia.

Ci si scontra per conoscersi, troppo bello farsi quattro sorrisi, mettere qualche pollice in su qua e là, scriversi due messaggi e pretendere che l’altro sia a vostra completa disposizione, in tutto e per tutto.

Chiariamo che, per scontrarsi non intendo minacciare o insultare l’altro, ma semplicemente metterlo alla prova, capire le sue reazioni sotto “stress”. Un po’ come quando ci si allena, i veri campioni si vedono quando le cose vanno male, periodo difficile, infortuni, risultati che non arrivano.

Vero che io in questo a volte esagero, ma fidatevi, per prima cosa funziona e secondariamente vi levate dalle palle un sacco di persone che non sono compatibili con voi, che si tratti di amicizia, sentimenti o lavoro.

Del resto non è che possiamo essere compatibili con tutti.

Un anno litigai pesantemente con un collega, lui aveva una sua visione della vita, io ne avevo un’altra, dove sta il problema?

Fatto sta che per una cosa o per l’altra continuava a punzecchiarmi. Io di problemi non ne volevo perciò puntualmente lasciavo correre.

Per farla breve, un bel giorno mi disse che forse era meglio discuterne in parcheggio. Pronti, detto fatto. Alle ore ventuno ero fuori ad aspettarlo.

Volete sapere la sua reazione quando mi vide lì ad aspettarlo?

Mi invitò a prendere un caffè il giorno seguente per chiarire il tutto. Da lì, diventammo quasi amiconi (si perché i torti non li dimentico così facilmente •_• ).

Quello era stato il suo modo, un po’ maldestro, di mettermi alla prova, voleva capire fin dove sarei potuto arrivare. Tant’è che altri colleghi che tra virgolette, non opposero resistenza, subirono perennemente i suoi sbalzi di umore.

In conclusione se ve volete realmente conoscere una persona, prima o poi, scontratevi con lei, capirete subito con chi avete a che fare.

10 comments

  1. maxilpoeta · settembre 18

    diciamo che gli scontri sono all’ordine del giorno, l’importante è che non sfocino in delitti, al giorno d’oggi ci mettono poco a farti fuori. Le cronache sono piene di fatti del genere, c’è gente che è morta per un parcheggio, fai te. Io di solito lascio correre, anche per evitare battibecchi inutili, poi va beh qualche lite ogni tanto ci sta, ma nel mio caso sono molto rare, almeno ultimamente….

    Piace a 1 persona

    • Whisky Cigar and workout · settembre 18

      Lasciar correre è la cosa migliore, concordo con te, non ne vale la pena. Il mio non era un inno alla violenza. Lo scontro che intendevo era puramente conoscitivo, nel senso di non fermarsi alle apparenze come spesso ultimamente succede, bensì di cercare di conoscere una persona in profondità anche a costo di scontrarsi in maniera “amichevole”.

      Piace a 1 persona

  2. Mapy · settembre 18

    Credo di non essermi mai scontrata con nessuno. Anni fa – correva l’anno 1991 D.C. 😆 – uscii con due amiche e due pseudo – amici, due ragazzi (allievi Carabinieri) incontrati la sera precedente in una pizzeria.
    Uno di loro ci provò con me, ma io non ero interessata e non gli diedi corda. Non so per quale motivo, ma una delle due amiche faceva di tutto per lasciarci soli e vedendo che non riusciva nell’intento ha iniziato a inveire contro di me. Eravamo a La Maddalena, in Sardegna, non so se la conosci, e in pieno luglio, quindi piena di turisti. Lei mi insultava per strada. Io non la capivo, ma stavo zitta. Alla fine mi insultavano anche gli altri tre, i due coglioni e l’altra amica. Avrei potuto mollarli lì, in quella isola meravigliosa, imbarcarmi con la MIA macchina e lasciarli a piedi. Ma niente. Li ho riportati tutti a casa, senza dire nulla. Sono rimasta in silenzio come se avessi perso l’uso della parola.
    L’unica cosa che ho fatto è non uscire più con loro, mai più. Mi cercavano ma io non le ho più volute vedere.
    E comunque, col senno di poi, l’allievo Carabiniere, un certo Rodolfo, era pure un bel ragazzo e fossi stata una di quelle che non si mettevano molti problemi, me lo sarei pure fatto. Ma vabbè… Tanto l’anno successivo ho conosciuto mio marito… 😍

    Piace a 1 persona

    • Whisky Cigar and workout · settembre 18

      Sarà perché non riesco ad immaginare la mia vita senza uno scontro, ma credo che in certe situazioni stare zitti equivalga a farsi completamente annullare dal prossimo. Viviamo in un era dove ci si prende a colpi di ironia, dove deridere e affondare il prossimo sembra sia diventato lo sport nazionale, in certi casi il silenzio paga, è vero, concordo con te. In tanti altri no.

      Piace a 1 persona

      • Mapy · settembre 18

        Purtroppo io ho sempre preferito il silenzio, e lo so so, ho sempre sbagliato. Ho questa cosa di non sopportare chi alza la voce o l’atteggiamento prepotente. Infatti, nonostante abbia sempre fatto sport, non ho mai voluto gareggiare. Pattinaggio, nuoto, tae Kwon do… Ma niente gare. Solo con la corsa. Ho fatto diverse gare, mezze maratone e due maratone. Però lì è diverso. Competi soltanto con te stessa. Non sono fatta per scontro vis a vis 😅

        Piace a 1 persona

      • Whisky Cigar and workout · settembre 18

        Non è che domani mi mandi a cagare il capo in ufficio vero?? Mi sentirei in colpa 😂😂.

        Piace a 1 persona

      • Mapy · settembre 18

        Basterà uno mio sguardo 😆

        Piace a 1 persona

      • Whisky Cigar and workout · settembre 18

        e comunque tante volte come si dice, can che abbaia non morde, quelli che stanno in silenzio come te sono i veri killer ☝

        Piace a 1 persona

      • Mapy · settembre 18

        Mi temo infatti 😅

        Piace a 1 persona

      • Whisky Cigar and workout · settembre 18

        Pure io. 🤣🤣

        Piace a 1 persona

Rispondi a maxilpoeta Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...